CORSO DI CANTO LIRICO

PERFEZIONAMENTO DELLA TECNICA VOCALE E DELL'INTERPRETAZIONE MUSICALE  CON PARTICOLARE ATTENZIONE AL  REPERTORIO VERISTA E DRAMMATICO DA MASCAGNI A WAGNER

Il canto lirico è una delle arti vocali che più impegna l'interprete nella sua interezza fisica, poiché attraverso l'uso sapiente della muscolatura il cantante lirico crea uno strumento capace di modulare suoni e parole, riempire il grande spazio del teatro senza l'ausilio dell'amplificazione, superare il muro orchestrale e esprimere bellezza e armonia. Il suono eufonico deve rispondere a tre principali caratteristiche: essere proiettato, portante e con una vibrato costante supportato dal fiato. L’evoluzione della tecnica vocale cresce a pari passo con l’aumentare degli spazi delle sale e del volume orchestrale. Con la nascita dei grandi teatri d’opera e l’ispessimento del tessuto orchestrale il cantante lirico è sottoposto ad un aumento dell’aspetto della portanza del suono. La tecnica vocale per affrontare il repertorio di fine Ottocento necessita di un atteggiamento muscolare particolare per sostenere il volume e la potenza della voce. Questo atteggiamento raggiunge la massima espressione nelle opere della cosiddetta “Giovane Scuola Italiana”, fino ad arrivare all’ espressività vocale Wagneriana. Il percorso formativo del corso ha come scopo la completa realizzazione degli aspetti eufonici attraverso lo studio della fisiologia dell'apparato vocale atta alla comprensione della biomeccanica delle strutture muscolari laringee, toraciche e addominali. Il fine di questa analisi fisiologica è quello di dominare tecnicamente l'equilibrio pneumofonico per  esprimere musicalmente tutti gli effetti vocali richiesti dalla partitura. Particolare attenzione ai criteri di appoggio e sostegno del fiato, controllo della portanza e penetranza del suono, alla stabilizzazione della vibrazione eufonica, ai passaggi di registro nelle diverse vocalità. L'obiettivo del corso è rendere edotti i partecipanti della funzionalità meccanica dello strumento “Voce” e piegarla alle diverse espressività sonore richieste dalla partitura, a pari passo con l'analisi musicale e interpretativa del brano, con particolare attenzione ai passaggi di registro, vero scoglio della vocalità Mascagnana. La Masterclass prevede inoltre lo studio della fonetica della lingua tedesca per l’interpretazione corretta delle opere di Richard Wagner.

Massimo 10 allievi

L’organizzazione si riserva di mettere a disposizione degli studenti più meritevoli alcune borse di studio previa richiesta alla segreteria, da assegnarsi al termine del corso e ad insindacabile giudizio dei docenti.

Per tutte le informazioni relative a modalità e quote di iscrizione clicca qui

 

LAURA BRIOLI

mezzosoprano

Nata a Rimini ha ottenuto il Diploma Accademico di II livello in Canto con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno sotto la guida del M°Graziano Polidori. Ha ottenuto Diploma AFAM post Laurea diretto dal Prof. Franco Fussi  in Vocologia Artistica presso l’università di Bologna . E’ laureata col massimo dei voti e la lode in Lingue e Letterature Straniere Moderne all'Università di Urbino. Si è perfezionata con celebri maestri di canto quali Paride Venturi, Elvina Ramella, Alain Billard, Romualdo Savastano, Malcolm King, Bruna Baglioni, Fernando Cordero Opa. Partecipa a Masterclasses con i più importanti artisti lirici internazionali quali Mirella Freni, Nicolaj Ghiaurov, Raina Kabaivanska, Luciano Pavarotti, Regina Resnik, Luciana Serra, Lucia Valentini Terrani, Gerald Malcolm Moore, Josef Loibl. Dopo il conseguimento della Laurea , nell'Agosto 1996 frequenta l'Accademia Rossiniana di Pesaro sotto la direzione del M. Alberto Zedda e debutta ne “Le Nozze di Figaro” di Mozart a Sassari . Al debutto seguono i più importanti ruoli delle opere del repertorio belcantistico tra cui Il Barbiere di Siviglia (Rosina), La Cenerentola (Angelina), L'Italiana In Algeri (Isabella), La Pietra del Paragone (Baronessa Aspasia), Il Turco in Italia (Zaida), Norma (Adalgisa). Nel 2001, debutta il ruolo di Eboli nel Don Carlo e seguendo l’evoluzione della voce, si dedica al repertorio ottocentesco cantando Il Trovatore (Azucena), Aida (Amneris), Rigoletto (Maddalena), Luisa Miller (Federica), Nabucco (Fenena), Carmen (Carmen), Werther (Charlotte), Gioconda (Laura Adorno), e più tardi alcune grandi opere della “Giovane Scuola Italiana” quali Cavalleria Rusticana (Santuzza) di P. Mascagni e Adriana Lecouvreur (Principessa di Bouillon) di F. Cilea . Ha cantato nei maggiori teatri italiani e esteri, tra cui Regio di Torino, Regio di Parma, San Carlo di Napoli, Opera di Roma, Comunale di Bologna, Fenice di Venezia, Bunka Kaikan di Tokyo, Opernhaus di Zurigo, Festival di Salisburgo, Palau de la Musica Valencia, Auditorium di Barcellona, Teatro Real di Madrid, Opera du Rhin di Strasburgo, Opera di Nizza, Teatro Nazionale di Sofia, Opéra Royale de Wallonie di Liegi, Opéra di Montecarlo, Deutsche Oper am Rhein di Duesseldorf, Staastoper di Amburgo, Choregie d’Orange, Opera de Montreal, Opera Bastille di Parigi, alla Staatsoper di Vienna, il Teatro Municipal di San Paolo del Brasile., Music and Art Center Seoul. Intensa anche l'attività concertistica e la decennale collaborazione con “I Solisti Veneti” diretti dal M° Claudio Scimone con cui ha affrontato i capolavori del repertorio sacro esibendosi nei maggiori Auditorium del mondo: Messiah di Haendel; Juditha Triumphans, Gloria e Salve Regina, di Vivaldi; Stabat Mater di Rossini; Stabat Mater di Pergolesi; La Resurrezione di Cristo di Perosi; Sant'Antonio da Padova di Durante; Il Pimpinone di Albinoni, Requiem di Mozart. Ha collaborato con i più importanti direttori d'orchestra tra cui Philippe Auguin, Daniele Callegari, Giuliano Carella, Myung-Wung Chung,Massimo de Bernart, Placido Domingo, Asher Fish, Gian Luigi Gelmetti, Alain Lombard, Fabio Luisi, Fabio Mastrangelo, Zubin Metha, John Neschling, Claudio Scimone, Marcello Viotti, Alberto Zedda. Ha inciso con le seguenti case discografiche: Warner, Bongiovanni, Kikko Music. Docente di canto corale al Liceo Musicale ISIS NICCOLINI PALLI di Livorno dal scolastici 2014 al 2018. Ha tenuto corsi di Lingua Inglese presso i Conservatorio di Musica “Frescobaldi” di Ferrara, “A. Steffani” di Castelfranco Veneto , “A. Vivaldi” di Alessandria e “Pollini” di Padova. E’ docente di tecnica vocale per l’Opera Studio del Teatro Goldoni di Livorno per gli anni 2016/17, 2017/18, 2018/19, 2019/2020. E’ direttore artistico e docente di tecnica vocale dell’Accademia Lirica “Rodofo del Corona” di Livorno. E’ direttore artistico e direttore di coro dell’Accademia Vocale “Città di Livorno” Ha tenuto masterclasses di vocalità e interpretazione musicale presso l’università di Kurashiky in Giappone, presso il Conservatorio di Musica di Tirana (Albania), Scuola di Musica di Vilnius,  presso l’Istituto Musicale di Riccione (RN), presso il MOA Montecatini Opera Academy di Montecatini, presso l’Istituto Musicale Rodolfo del Corona di Livorno.