MASTER CLASS DI COMPOSIZIONE

Progetto e modalità di partecipazione

Scadenza domande 31 maggio 2022

Date importanti

  • 31 Maggio scadenza invio candidatura e proposta progetto
  • 10 Giugno notifica accettazione e validazione progetto
  • 20 Giugno scadenza conferma partecipazione e invio domanda online completa di pagamento quota di iscrizione e di frequenza
  • 30 Giugno invio prima bozza di partitura
  • 1 Luglio/10 Agosto 1 lezione online (+ 1 eventuale incontro online con gli interpreti)
  • 17 - 23 Agosto master class di composizione 
  • 23 Agosto concerto all'interno del cartellone del Livorno Music Festival

 

Il corso si svolgerà nella suggestiva cornice della Fortezza Vecchia di Livorno, dal 17 al 23 agosto 2022, ed è finalizzato alla realizzazione di un concerto all'interno cartellone della dodicesima edizione del Livorno Music Festival.

Qualora l'evolversi dell'emergenza sanitaria impedisse lo svolgimento del corso e del concerto in presenza, la masterclass si svolgerà in modalità online e le composizioni saranno presentate in un evento via internet.

Il programma didattico si articola in lezioni individuali di composizione e corsi collettivi di analisi. Il concerto conclusivo sarà dedicato alla figura di Amedeo Modigliani: ognuna delle composizioni presentate dovrà essere, infatti, ispirata a un'opera del celebre pittore livornese.

L'organico a disposizione comprende: soprano, flauto (anche ottavino e flauto basso), clarinetto (anche clarinetto basso), violino e pianoforte.

Le composizioni dovranno avere un organico massimo di tre esecutori (voce inclusa). I progetti saranno selezionati sulla base della qualità e dell'originalità dell'idea musicale.

Selezione dei candidati, modalità di partecipazione

L’ammissione al corso avverrà previa selezione.

Per partecipare, i candidati dovranno inviare domanda alla segreteria del Festival all’indirizzo infolivornomusicfestival@gmail.com entro il 31 maggio 2022, allegando:

- n.2 partiture a scelta tramite link google drive oppure dropbox (se possibile con registrazione);

- un breve testo esplicativo del progetto che si intende realizzare, indicando due possibilità di organico (una con la voce e una senza) e un riferimento all'opera di Amedeo Modigliani prescelta;

il seguente modulo (cliccare per download) per il trattamento dei dati personali, compilato e sottoscritto.

I risultati della selezione saranno comunicati via email entro il 10 Giugno 2022. 

I primi dieci candidati con migliore votazione diventeranno iscritti effettivi e realizzeranno una composizione che sarà eseguita all'interno del cartellone della dodicesima edizione del Livorno Music Festival. Gli altri candidati potranno essere riammessi, sulla base del punteggio loro attribuito, qualora uno o più iscritti effettivi dovesse ritirarsi alla data del 20 giugno 2022.

Gli uditori non saranno preventivamente selezionati, ma non avranno diritto a lezioni frontali né alla partecipazione al concerto.

I candidati ammessi al corso dovranno confermare la loro partecipazione perfezionando l’iscrizione inviando la domanda online  (cliccare) completa del pagamento delle quote di iscrizione e di frequenza entro il 20 giugno 2022.

È previsto un numero minimo di 6 e un massimo di 10 studenti effettivi.

BORSE DI STUDIO E PREMI:

- l'organizzazione si riserva di mettere a disposizione degli studenti più meritevoli una o più borse di studio, da assegnarsi al termine del corso e ad insindacabile giudizio del docente.

- ad uno studente della masterclass di composizione sarà assegnato il Premio Peter Maxwell Davies, che prevede la presentazione di una composizione in prima esecuzione assoluta con il ContempoArtEnsemble nella stagione 2023.

- uno studente della masterclass di composizione sarà selezionato per partecipare alla prova finale del Concorso di Composizione Veretti 2023, indetto dalla Scuola di Musica di Fiesole.

Per tutte le informazioni relative a modalità e quote di iscrizione clicca qui

 

FEDERICO GARDELLA è nato a Milano nel 1979. La sua musica è stata presentata nei principali festival e stagioni concertistiche a Tokyo (Tokyo Opera City), Milano (Festival Milano Musica), Royaumont (Voix Nouvelles), New York (Columbia University), Firenze (Teatro del Maggio Musicale Fiorentino), Riga (Festival Arena/Great Guild Concert Hall), Erl (Tiroler Festspiele/Festspielhaus), Torino (Rai NuovaMusica), Lodz (Lodz Philharmonic Hall), Bologna (Festival Bologna Modern/Teatro Manzoni), Guanajuato (Festival Internacional Cervantino), Boston (Harvard University), Parma (Festival Traiettorie), Takefu (Takefu International Music Festival), Venezia (La Biennale di Venezia), Losanna (Société de Musique Contemporaine), Latina (Festival Pontino), Bruxelles (Flagey), Roma (Auditorium Parco della Musica), Lubiana (Slovenian Philharmonic) e Madrid (Auditorio Nacional de Música). Ha ricevuto commissioni da numerose istituzioni tra cui il Maggio Musicale Fiorentino, il Takefu International Music Festival, la Fondazione Spinola Banna per l’Arte, l’Orchestra di Padova e del Veneto (con il sostegno di SIAE - Classici di Oggi) e il Teatro La Fenice di Venezia. È stato compositore in residence presso il Divertimento Ensemble e la Fondation Royaumont e Marcello Lotti Italian Fellow in Music presso l’American Academy in Rome. È stato premiato in numerosi concorsi internazionali di composizione tra cui il Tansman International Competition of Musical Personalities di Lodz e nel 2009 gli è stato assegnato il Takefu International Composition Award. Nel 2012 gli è stato conferito a Tokyo il Primo Premio al Toru Takemitsu Composition Award e nel 2014 gli è stato assegnato il Premio Speciale “Una Vita nella Musica - Giovani” al Teatro la Fenice di Venezia. Sue composizioni, dirette tra gli altri da Marco Angius, Zsolt Nagy, Tito Ceccherini, Wolfram Christ, Carlo Boccadoro, Etienne Siebens, Naohiro Totsuka, Sandro Gorli e Jonathan Webb, sono state interpretate da orchestre quali l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, la Tokyo Philharmonic Orchestra, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, la Lodz Philharmonic Orchestra, l’Orchestra della Toscana, la Latvian National Symphony Orchestra, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, la Hiroshima Symphony Orchestra e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Di particolare rilievo è inoltre la sua collaborazione con gruppi da camera e ensemble dediti al repertorio contemporaneo quali il Trio di Parma, il Quatuor Diotima, Slowind, l’Hilliard Ensemble, i Neue Vocalsolisten Stuttgart, gli Israel Contemporary Players, il Divertimento Ensemble e lo Scharoun Ensemble dei Berliner Philharmoniker. Nel 2013 la casa discografica Stradivarius ha realizzato, per la serie Times Future, un CD monografico dedicato alla sua musica. Nel 2014 Mano d’erba (per orchestra) è stato scelto come “recommended work” all’International Rostrum of Composers di Helsinki.
Nel 2021 la sua prima Opera, Else (tratta da Fräulein Else di Arthur Schnitzler), è andata in scena al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano con la regia di Cecilia Ligorio, le scene e i costumi di Domenico Franchi. Nello stesso anno ha aperto la Stagione d’Opera della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia (Festival Aperto/Teatro Ariosto). I suoi lavori sono stati trasmessi da emittenti radiofoniche in Italia (Radio Tre), Australia (ABC Radio), Svezia (Sveriges Radio), Olanda (NPO), Hong Kong (RTHK), Francia (Radio France), Giappone (NHK), Islanda (RÚV) e Austria (ORF). Federico Gardella ha compiuto gli studi di pianoforte diplomandosi, con il massimo dei voti, al Conservatorio di Milano con Piero Rattalino e Riccardo Risaliti. In seguito si è perfezionato alla Universität der Künste di Berlino con Klaus Hellwig. Ha studiato composizione al Conservatorio di Milano con Sonia Bo e si è perfezionato con Azio Corghi presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e l’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Ha proseguito gli studi con Alessandro Solbiati ai Corsi di Perfezionamento di Sermoneta e al Conservatorio di Milano, dove si è laureato con il massimo dei voti e la lode. Particolarmente importanti per la sua formazione sono stati inoltre gli incontri con Brian Ferneyhough e Toshio Hosokawa. Insegna composizione al Conservatorio di Milano ed è Faculty Member presso il Takefu International Composition Workshop in Giappone. Dal 2016 è uno dei consulenti artistici della Fondazione Campus Internazionale di Musica di Latina. La sua musica è pubblicata dalle Edizioni Suvini Zerboni-SugarMusic S.p.A. di Milano.

Felicita Brusoni, soprano lirico leggero

Felicita è soprano, vocal performer e ricercatrice artistica in musica presso la Facoltà di Arti Performative di Malmö (Università di Lund, Svezia).

Dopo gli studi presso l’Accademia Filarmonica e la Laurea in DAMS all’Università di Bologna, ha conseguito il Diploma Accademico di I livello in Canto e II livello in Musica Vocale da Camera con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio della Spezia.

La sua ricerca riguarda le tecniche estese per il repertorio contemporaneo, che affronta per voce sola, con elettronica o altri strumenti, anche se non mancano incursioni nella musica rinascimentale e barocca (incide gli oratori di Carissimi per Bongiovanni).

Il repertorio operistico e di teatro musicale spazia dal Novecento alla contemporaneità.

Ha partecipato con prime esecuzioni di compositori italiani ed esteri a festival nazionali e internazionali quali Biennale di Venezia, Camino Contro Corrente, Livorno Music Festival, Lund Contemporary, MotoContrario, New Made Week, Rive Gauche, Rondò di Divertimento Ensemble, Sound Spaces (Malmö), Stockhausen-Konzerte und -Kurse Kürten.

È stata premiata come “Miglior Interprete Cantante” a New Music Project San Marino e con il “Premio della Giuria” al Festival Note tra i Calanchi (Bagnoregio).

Chiara Novello, flauto

Chiara Novello, giovane musicista della provincia di Milano, nasce nel 1995. Si diploma in flauto traverso presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel 2015, sotto la guida del M° Antonella Dalla Benetta. Prosegue gli studi a Livorno, presso il Conservatorio P. Mascagni, nella classe del M° Stefano Agostini, dove consegue il diploma accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode. Ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, partecipato a rassegne di musica contemporanea come solista e in ensamble. Ha suonato con orchestre sinfoniche e da camera in Italia e in Germania.  Attualmente vive a Lipsia (Germania) con l’intento di specializzarsi e ampliare il repertorio che spazia dalla musica antica a quella sperimentale, prediligendo Bach e gli autori del primo Novecento.

Adele Ceccanti, clarinetto

Adele Ceccanti è nata a Barga (LU) il 14 luglio 1998. E' stata introdotta alla musica fin da piccola. Ha frequentato la scuola Secondaria Inferiore “Niccolini“ ad indirizzo musicale di Ponsacco, iniziando lo studio del Clarinetto sotto la guida del docente Giuseppe Cataldi. Successivamente ha frequentato il Liceo Musicale ”A.Passaglia” di Lucca sotto la guida del docente Emanuele Gaggini. Attualmente è laureata in Clarinetto presso l'Istituto di Alta formazione musicale “P.Mascagni“ di Livorno, sotto la guida del docente Carlo Failli. Qui ha preso parte a molte produzioni orchestrali come primo clarinetto e clarinetto basso. Ha insegnato clarinetto e propedeutica musicale nella filarmonica “Giacomo Puccini” di Cascina e alla filarmonica “Senofonte Prato” di Vecchiano (PI). Insegna clarinetto alla scuola musicale “Tuttinmusica” di Livorno. Attualmente frequenta il biennio di perfezionamento musicale presso l'Istituto di Alta Formazione Musicale “P.Mascagni” sotto la guida del docente Carlo Failli. Ha partecipato ad eventi musicali come: “Lucca Jazz Donna”, “Rassegna Pietro Nardini (LU)”, “Suoni inauditi (LI)”, “Lucca Effetto cinema”, “Livorno Music Festival”, “Mascagni Night”. Ha partecipato come allieva effettiva a Masterclass di clarinetto tenute dal M° Fabrizio Meloni, Riccardo Crocilla, Giovanni Riccucci. Masterclass di clarinetto e strumenti antichi tenuta dal M° Danilo Zauli e Masterclass di improvvisazione jazz con la M° Cettina Donato. Ultimamente ha partecipato alle audizioni per l’Orchestra giovanile “La Verdi “ di Milano risultando idonea (quarta in graduatoria).

Edoardo Mancini, pianoforte

Edoardo Mancini è nato nel 2000 e comincia privatamente lo studio del pianoforte all'età di 4 anni con la Professoressa Scilla Lenzi. Nonostante la giovanissima età, a 9 anni viene ammesso all'Istituto Musicale "P. Mascagni di Livorno" nella classe del Maestro Daniel Rivera, dove si è laureato a 17 anni, ottenendo il massimo dei voti, lode e menzione d'onore. Nel 2020 viene ammesso nella classe di perfezionamento del Maestro Enrico Pace presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. Attualmente frequenta inoltre il Biennio con Maurizio Baglini presso il conservatorio di Livorno, e il Light Course con Benedetto Lupo all'Accademia di Pinerolo. Si è distinto in molti concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo numerosi primi premi assoluti e borse di studio. Edoardo ha partecipato a masterclass di perfezionamento con docenti di fama internazionale quali: Andrea Lucchesini, Alexander Lonquich, Dmitri Alexeev, Benedetto Lupo, Mariangela Vacatello, Dina Yoffe. Dal 2020 svolge attività didattica presso l’Accademia musicale “Stefano Strata” di Pisa.

Sebastiano Menardi, violino

Ha iniziato lo studio del violino sotto la guida di Mattia Tonon. Dal 2020 è allievo del Conservatorio di Musica "Benedetto Marcello" di Venezia nella classe di Giancarlo Nadai. Ha seguito i corsi di perfezionamento di Corinna Canzian e di Myriam Dal Don. A novembre 2021 partecipa ad una masterclass tenuta da Maxim Vengerov a Venezia. A maggio 2021 debutta come solista con l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio "B. Marcello", eseguendo la Romanza op. 40 di Beethoven. A dicembre 2021, in occasione di una rassegna di concerti organizzata dal Conservatorio in omaggio a Bruno Maderna, esegue in ensemble composizioni di Claudio Ambrosini e Corrado Pasquotti. Nell'estate 2021 partecipa al 46° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, come violinista nell'Ensemble Risognanze, diretta da Tito Ceccherini, in occasione della prima rappresentazione dell'opera teatrale "Else", musicata da Federico Gardella. La registrazione della prima esecuzione è stata mandata in onda il 24 novembre 2021 a Radio3 Suite. Nell'autunno 2021 collabora con l'Ensemble del G.A.M.O. (oggi sotto la direzione di Francesco Gesualdi) per due concerti dedicati al 90° anniversario della nascita di Mauricio Kagel. Premiato al concorso musicale "Città di Belluno" e a quello di Piove di Sacco. A gennaio 2021 vince il primo premio al concorso violinistico "Edmondo Malanotte" del Conservatorio di Venezia. Ha partecipato a festival e rassegne concertistiche in tutto il Triveneto, sia come camerista e solista che come orchestrale.