Collaboratori

Angela Panieri

Angela Panieri, nata a Livorno l’8 Maggio 1987, ha ottenuto il Diploma Accademico di Secondo livello  in Pianoforte solista con 110/110 e lode presso l’istituto Musicale “Pietro Mascagni” di Livorno sotto la guida del M° Daniel Rivera  durante l’anno accademico 2008/2009. Si è in seguito perfezionata con il M° Carlo Palese (concertista e docente presso l’Istituto Musicale “Boccherini” di Lucca) e frequentato masterclass di docenti quali: Norma Fischer (presso la Royal Accademy of Music di Londra), Aquiles Delle Vigne, (presso l’ Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini” di Lucca),Oxana Jablonskaja (presso il Teatro V. Alfieri, Castelnuovo Garfagnana), Alexander Hitchev (presso “Accademia Musicale G. Caccini”, Montopoli Val d’Arno, Pisa), Karl Betz  (presso “Accademia Musicale G. Caccini”, Montopoli Val d’Arno, Pisa), Hector Moreno. Ha studiato con il M° Alan Weiss (concertista e docente presso il Lemmensinstituut di Leuven, Belgio) nell’ambito del progetto di mobilità Erasmus (a.a. 2008/2009). Ha vinto e partecipato a numerosi concorsi pianistici, tra i quali più recenti: Concorso nazionale “Riviera della Versilia”, Viareggio – Lucca Secondo Premio; Concorso nazionale “Giulio Rospigliosi”, Lamporecchio – Pistoia Terzo Premio; Concorso nazionale “Premio Roberto Zucchi”, Castelnuovo Garfagnana – Lucca Primo Premio. Oltre all’attività solistica e cameristica, svolge un’ intensa attività di maestro collaboratore ed accompagnatore al pianoforte: ha collaborato con la Società Corale Pisana diretta dal M° Gianpaolo Mazzoli (direttore dell’Istituto Musicale “Boccherini” di Lucca); ha preso parte al progetto Opera Studio del Teatro Verdi di Pisa (edizione 2010-2011); è stata pianista collaboratore del M° Giovanni Riccucci, primo clarinetto dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino durante la prima edizione del Livorno Music Festival 2011; ha collaborato con l’Istituto Musicale “Pietro Mascagni” di Livorno. Ha suonato in formazione cameristica con concertisti quali: Alessandra Rossi Trusendi (soprano) e Patrizia Scivoletto (mezzosoprano) nell’ambito della rassegna Classica con gusto stagione 2011-2012, presso il teatro La Goldonetta di Livorno; Johan Uytterschaut (baritono), docente di canto presso il Lemmensinsituut di Leuven, Belgio; Giovanni Riccucci (clarinetto) nell’ambito del Recital di musica da camera per il Livorno Music Festival (2011) -  Trio di Brahms op. 114 per pianoforte, clarinetto (o viola) e violoncello Ferdinando Vietti; Angelo Bartoletti (violista e docente di musica da camera presso l’istituto Mascagni di Livorno); Carlo Palese nell’esecuzione dei “Carmina Burana” di C. Orff diretti dal M° G. Mazzoli presso il Teatro dell’Ospedale Americano (Calambrone, Pisa 2010): Carlo Palese primo pianoforte, Angela Panieri secondo pianoforte. Da gennaio a giugno 2012 è stata maestro collaboratore della classe di flauto del M° Berten d’Hollander e assistente del M° Alan Weiss (come insegnante di pianoforte) presso il Lemmensinstituut di Leuven, Belgio in quanto vincitrice di una borsa di studio per il progetto mobilità Leonardo da Vinci “Working with Music” 2012.

Giovanni Guastini

Si è diplomato con Susanna Bigongiari presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze col massimo dei voti e la lode; si è poi perfezionato in musica da camera con Alessandro Specchi presso l’Accademia Musicale di Firenze ed ha ottenuto la laurea di secondo livello in Musica da Camera presso il Conservatorio di Firenze sotto la guida di Rolando Russo. Grazie a una borsa Erasmus ha frequentato i corsi dell’Accademia musicale Ferenc Liszt di Budapest, sotto la guida di László Baranyay (pianoforte), János Devich e László Bihary (musica da camera). Ha frequentato master class tenute da Andrzej Jasiński, Matthijs Verschoor (pianoforte), Dario De Rosa (musica da camera) e Riccardo Cecchetti (fortepiano). Nell’ambito del programma “International Certificate for Piano Artists”, organizzato dalla Fondation Bell’Arte di Bruxelles e dall’École Normale de Musique “A. Cortot” di Parigi, ha perfezionato il repertorio solistico con maestri come Nelson Delle Vigne-Fabbri, Philippe Entremont, Robert Roux, Jerome Lowenthal. Nel 2005 si è laureato in Filosofia presso l’Università di Firenze, con una tesi dal titolo “Il rapporto testo-interpretazione nelle opere musicali”, dalla quale è stato tratto un articolo pubblicato sulla rivista Civiltà Musicale. Ha ottenuto il primo premio in diversi concorsi nazionali (concorso “Paolo Agostini” di Prato nel 2008) e internazionali (concorsi “Città di Cogoleto” nel 2008, “Magnificat Lupiae” di Lecce nel 2008, “Paolo Barrasso” di Caramanico Terme nel 2010). Ha dato concerti in diversi paesi europei (Italia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Germania, Ungheria), Turchia, Stati Uniti e Repubblica Dominicana, da solista, con orchestra (nel 2011 e 2012 con la Palm Beach Symphony con la direzione di Ramón Tebar, in occasione del Palm Beach Atlantic Piano Festival in Florida) e in numerose formazioni cameristiche. Ricopre il ruolo di pianista accompagnatore presso la Scuola di Musica di Fiesole, i corsi strumentali-vocali “Rencontres Musicales Internationales” tenuti annualmente a Braine-l’Alleud (Belgio), la sede fiorentina della New York University e numerosi incontri musicali e masterclass in Italia e all’estero.

Caterina Barontini

nata il 27 novembre 1994, fin da bambina svolge attività concertistica in duo pianistico con il padre e in varie formazioni cameristiche. Ha conseguito col massimo dei voti e la lode sia il diploma di maturità in scienze della formazione presso il liceo “Niccolini-Palli” di Livorno che il diploma accademico di I livello in Pianoforte sotto la guida di Ilio Barontini presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno. Nel 2007 ha inciso il CD 15 Ballatae, che il compositore Claudio Vaira le ha dedicato. Nel 2010 ha vinto il primo premio della sezione letteraria del Concorso artistico-letterario indetto in occasione dell’ottavo centenario del Mosaico di San Tommaso in Formis di Roma. Nel 2011 ha preso parte al concerto d’inaugurazione dell’anno accademico dell’Istituto “P.Mascagni” in qualità di pianista nell’Opera da tre soldi di Kurt Weill; in duo con Ilaria Guarnaccia ha partecipato al concerto in memoria di Antonio Bacchelli presso il teatro “La Goldonetta” di Livorno. Ha vinto la VI e VII edizione del premio di poesia “Giancarlo Bolognesi” destinato agli studenti dei licei di Livorno e provincia. Nel 2013 le è stata assegnata la Borsa di studio “Ugo Ferrario”, destinata agli studenti dei corsi superiori di pianoforte dell’Istituto “P.Mascagni”. In seguito ha ottenuto il Primo Premio al 15° Concorso Nazionale “Riviera Etrusca” a quattro mani con Ilaria Guarnaccia, e da solista il Primo Premio Assoluto al 21° Concorso Nazionale Pianistico “Giulio Rospigliosi”. Il 5 maggio 2014 ha chiuso, in duo pianistico con il padre, la stagione concertistica del Teatro Goldoni di Livorno con il concerto “Beatlemania: from Liverpool to Livorno”, ripetuto il 23 settembre nell’ambito della programmazione “Boccherini Open Gold” del Conservatorio di Lucca. In seguito, nell’ambito della XXXII edizione dei corsi di interpretazione musicale organizzati dall’Associazione “Umbria Classica” col patrocinio del Comune di Norcia, ha partecipato con Ilaria Guarnaccia al corso di Organizzazione, Diritto e Legislazione dello spettacolo tenuto dal Prof. Avv. Fabio Dell’Aversana ed ai concerti degli allievi presso l’Auditorium San Francesco. Nell’ottobre 2014 ha partecipato alla XXXI edizione del Premio Venezia, rivolto ai giovani pianisti italiani o residenti in Italia che nell’anno passato hanno conseguito il diploma con votazione eccellente, ed ha tenuto un concerto nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice insieme ad altri undici pianisti selezionati. Recentemente ha pubblicato sue poesie all’interno delle raccolte Riflessi e Prospettive della Casa Editrice Pagine e ha partecipato con un suo saggio al Manuale di diritto delle arti e dello spettacolo (Aracne, 2015) a cura di Fabio Dell’Aversana. Ha conseguito il Biennio superiore di II livello in Pianoforte presso l’Istituto “P. Mascagni” nella classe del M° Daniel Rivera.

Susanna Pagano

Susanna Pagano si è diplomata nel 1998 sotto la guida del Maestro Giampiero Semeraro al Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia col massimo dei voti e la lode. Ha seguito corsi di perfezionamento coi Maestri H. Moreno, B. Bloch, A. Hintchev, A. Specchi, A. Weiss, D. Vandewall, P. Masi e il corso speciale di musica da camera del M. B. Canino presso la Scuola di Musica di Fiesole, con la quale attualmente collabora come pianista accompagnatrice. Ha frequentato il biennio specialistico di secondo livello di Pianoforte sotto la guida del Maestro Daniel Rivera presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, laureandosi nel 2008 con il massimo dei voti, lode e menzione. Un estratto della tesi è stato pubblicato nel 2010 presso la casa editrice ETS di Livorno. Nel 2014 è uscito un suo cd edito dalla casa discografica Ars Publica con musiche di Messiaen, Bartok, Debussy, Ligeti e Bach ed un libro con cd allegato edito dalla Casa Editrice Cantagalli di Siena, dal titolo “Labirinti e circolarità: Viaggio nella Musica del '900 e dintorni”. Il libro è stato presentato su RairadioTre alla trasmissione “Qui comincia” di agosto 2017 e all’edizione del 2017 del Convegno Internazionale di Matematica e Cultura di Venezia. Fin dal 1992 è stata premiata in concorsi nazionali e internazionali solistici e di musica da camera e ha tenuto numerosi concerti come solista, in formazioni cameristiche e orchestrali, esibendosi in importanti sale e manifestazioni: a Palazzo Gallio di Gravedona, al ridotto del Teatro Animosi di Carrara, presso l’Università di Pisa, al Teatro del Giglio, a Villa Bottini e al Palazzo Ducale di Lucca, al Teatro dei Leggieri di S. Gimignano, all’Abbazia di San Galgano, alla Cattedrale di Fiesole, al Teatro del Sale e a Palazzo Panciatichi a Firenze, presso Villa Caruso a Lastra a Signa, all’Oratorio di San Rocco di Bologna, per la stagione Moneglia Classica, presso il teatro Goldoni di Livorno (sotto la direzione del maestro Daniele Giorgi), a Palazzo Franchetti a Venezia. Ha collaborato come accompagnatrice al pianoforte con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, la Scuola di musica di Fiesole, al Concorso Nazionale delle Arti Sezione Fiati tenutosi presso il Conservatorio di Livorno nel gennaio 2008, a tutte le edizioni del Concorso Nazionale “Premio Crescendo” che si tiene a Firenze dal giugno 2010 e alle audizioni dell'Orchestra Giovanile italiana, per le sezioni archi, fiati e percussioni. Da sei anni insegna pianoforte complementare e principale presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali P. Mascagni di Livorno per i corsi preaccademici, risultando vincitrice dell'ultima audizione. Nel 2015 è risultata inoltre idonea e vincitrice nella audizioni per pianisti accompagnatori tenute presso i Conservatori di Firenze e La Spezia.

Ilio Barontini

Ilio Barontini è una delle espressioni più originali del panorama musicale italiano. È considerato un pianista controcorrente per la scelta di programmi inconsueti, spesso monografici, tesi ad investigare aspetti meno noti di compositori che hanno giocato un ruolo importante nell’arco storico o a evidenziare caratteri di originalità di compositori cosiddetti minori. Ha tenuto concerti pianistici e clavicembalistici come solista e in varie formazioni cameristiche sia in Italia (Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Comunale di Treviso, Teatro Verdi di Trieste, Estate Fiesolana, Teatro Eliseo di Roma, Amici della Musica di Roma, Milano, Firenze, Arezzo, Taranto, Bologna) che all’estero (Spagna, Portogallo, Svizzera, Austria, Germania, Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria) e recentemente con le figlie Ilaria, flautista, e Caterina, pianista. Ha registrato per emittenti radio-televisive nazionali ed estere ed ha inciso per la Fonè, Florence International, Il Bagatto-Musica di Carrara e Sifare di Roma. Ha operato nel campo della divulgazione musicale con Albarosa Lenzi, con proposte monografiche come: “Omaggio a Mozart” (1991), “Omaggio a Muzio Clementi” (1992), “Omaggio a Pietro Nardini” (1993), “Omaggio ai Beatles” con due Parafrasi da concerto in una originale rielaborazione pianistica (1994). Nel 2015-2016 ha pubblicato per la Casa Editrice Sillabe di Livorno Beatlemania (voll. I e II) per due pianoforti, presentato in numerosi concerti in duo con Caterina. Docente di Pianoforte e di Lettura della partitura dal 1972 al 2015 presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, attualmente affianca l’attività concertistica a quella didattica in corsi di perfezionamento e masterclass presso importanti Istituzioni e Associazioni musicali. È spesso chiamato in giuria in concorsi nazionali ed internazionali.